Logo San Marino RTV

10 ottobre 1906: Giosuè Carducci è il primo italiano a ricevere il Premio Nobel

10 ott 2017
Giosuè Carducci
Giosuè Carducci
Il 10 ottobre 1906 l’Accademia svedese assegnò il "Premio Nobel per la Letteratura" a Giosuè Carducci con questa motivazione: «non solo in riconoscimento dei suoi profondi insegnamenti e ricerche critiche, ma su tutto un tributo all'energia creativa, alla purezza dello stile ed alla forza lirica che caratterizza il suo capolavoro di poetica».

Il poeta lucchese fu così il primo italiano a vedersi attribuito il prestigioso riconoscimento istituito nel 1901. A Carducci, che si spegnerà quattro mesi dopo, venne innanzitutto reso merito della preziosa opera di critica letteraria e di erudizione, che influenzerà generazioni di scrittori e insegnanti. Dalle Rime Nuove alle Odi Barbare la sua poesia fu sempre improntata alla massima purezza e solennità di stile, in ciò rinverdendo l'eredità dei classici greci e latini e della lirica rinascimentale.

A San Marino, Carducci è ricordato soprattutto per l'orazione in occasione dell'inaugurazione del nuovo Palazzo Pubblico che avvenne il 30 settembre 1894. Il poeta non deluse le aspettative col suo celebre discorso dedicato alla Libertà perpetua di San Marino. Discorso che gli valse il Gran Cordone dell’Ordine di San Marino, nonché l’amicizia di tutti i sammarinesi.

Il Nobel per la Letteratura è stato assegnato altre cinque volte all'Italia: Grazia Deledda (nel 1926, prima e unica donna italiana a riceverlo), Luigi Pirandello (1934), Salvatore Quasimodo (1959), Eugenio Montale (1975) e Dario Fo (1997).