Logo San Marino RTV

Le visite della Reggenza alle scuole elementari di Borgo Maggiore, Acquaviva e Chiesanuova

14 dic 2019
Le visite della Reggenza alle scuole elementari di Borgo Maggiore, Acquaviva e Chiesanuova
Le visite della Reggenza alle scuole elementari di Borgo Maggiore, Acquaviva e Chiesanuova

L'attenzione all'ambiente caratterizza anche il progetto di plesso della scuola elementare di Borgo Maggiore, illustrato con orgoglio alla Reggenza: l'obiettivo principale resta quello di far capire ai bambini l'importanza del riciclo dei materiali e il valore dell'acqua, tra i beni più preziosi. Nella seconda parte, gli alunni di 5°A hanno recitato “da supereroi” sfoggiando maschere colorate ed un ottimo inglese; così come quelli di quinta 5°B che si sono dedicati, attraverso uno sketch, al tema dell'identità nazionale e della conoscenza delle istituzioni. Il tutto nell'ambito del progetto plurilinguismo.

La scuola elementare di Acquaviva accoglie i Capi di Stato con un canto sull'amicizia. Quindi, torna ad essere protagonista il desiderio di un mondo più pulito, esplicitato nel progetto “L'ambiente ci sta a cuore”: gli alunni hanno proposto una riflessione a tutto tondo sui cambiamenti climatici ponendo l'accento proprio sul ruolo non secondario dei più piccoli nella salvaguardia ambientale: dalla riduzione del consumo di plastica grazie all'uso di borracce, alla lotta allo spreco alimentare, fino alle buone pratiche sia per evitare l'utilizzo eccessivo di detersivi inquinanti, sia per incentivare l'uso di colori naturali. Dagli alunni messo a punto anche un ricettario.

Sull'onda delle ultime iniziative, culminate nella messa a dimora di tanti alberi quanti sono stati i nuovi nati nel Castello, la scuola elementare di Chiesanuova ribadisce il proprio impegno ed interesse verso l'ambiente: in un video, proiettate le immagini relative alle attività di laboratorio svolte in questi mesi. Un momento impreziosito dal canto “Io sono come un albero”. E proprio per sottolineare l'importanza degli alberi nell'ecosistema, i bambini hanno donato a ciascun Capitano Reggente un vaso nel quale hanno piantato una ghianda affinché possa nascere una futura quercia. Nel finale il brano “Come un pittore”, cantato e interpretato con la lingua dei segni nel ritornello.