Logo San Marino RTV

Migrazione dei rifiuti: 50 sammarinesi sanzionati

Persiste il problema dell'abbandono di immondizia nelle zone del Comune di San Leo limitrofe a San Marino. Diversi rifiuti provengono da aziende e attività commerciali.

di Giacomo Barducci
14 lug 2020
Rifiuti abbandonati
Rifiuti abbandonati

“È un fenomeno che persiste e anzi nell'ultimo anno, nonostante i controlli è in aumento”. Così Paolo Ricci, della Montefeltro Servizi. “Lo scorso anno – ci spiega – sono stati 40 i sammarinesi sanzionati con multe intorno ai 200 euro, ad oggi nel 2020 una decina”. “È diminuito l'abbandono di rifiuti speciali ed ingombranti, ma il resto è rimasto costante”.

Situazione che non riguarda solamente i cassonetti vicini ai confini sammarinesi ma anche quelli limitrofi a Verucchio, Torriana e altri comuni. “Con San Marino già dallo scorso anno abbiamo segnalato il fenomeno alla Gendarmeria che si è attivata per arginarli”. Ridotte e spostate alcune isole ecologiche proprio per questa situazione, spiega il Sindaco di San Leo Leonardo Bindi, e mentre prosegue l'attività di vigilanza da parte della società che gestisce i rifiuti.

Il fenomeno passerebbe anche sotto traccia, evidenzia Paolo Ricci, se l'immondizia venisse depositata in maniera corretta. “Il problema – dice - è che i sacchi vengono gettati o al di fuori dei cassonetti o all'interno ma senza differenziare”. Diversi rifiuti inoltre provengono da parte di aziende o attività commerciali. “Noi non vogliamo sanzionare le persone – conclude Ricci – ma l'ambiente va rispettato”.