Logo San Marino RTV

Pedini Amati ai commercianti: "Invito tutti ad accettare scontistica 10% della Smac tradizionale". Ritirato intanto il decreto 109

"Verso le associazioni che credono ancora nel progetto Smac Turistica - spiega il Segretario di Stato - io sono disponibile immediatamente a fare un ragionamento"

di Giacomo Barducci
7 lug 2020
Sentiamo Federico Pedini Amati e Raffaele Piattelli
Sentiamo Federico Pedini Amati e Raffaele Piattelli

Il Segretario di Stato Federico Pedini Amati torna a parlare del progetto Smac Turistica. "Come avevo già annunciato in precedenza ho ritirato il decreto 109 andava di pari passo con la Smac Turistica che avrebbe previsto tutta una serie di agevolazioni per gli operatori economici". 

Sulla Smac Turistica Pedini Amati rimarca le tempistiche dell'iniziativa: “È un tema su cui abbiamo iniziato a parlare con tutte le associazioni già all'inizio del periodo Covid”. "Ci sono tutta una serie di documentazioni che lo dimostrano - spiega - a partire dal 24 febbraio". "Verso le associazioni che credono ancora in questo progetto - aggiunge - io sono disponibile immediatamente a fare un ragionamento. A chi mi ha accusato impropriamente di aver portato avanti un progetto non condiviso è smentito dai fatti". 

"Se alla Smac tradizionale - evidenzia Federico Pedini Amati - hanno accettato la scontistica massima del 10% in 20 attività su 350, vuol dire che non si crede nemmeno nella scontistica della metà. E se il problema è la percentuale di sconto, perché fino ad oggi non è stata accettata quella del 10%?".  

Sul tema il Segretario di Stato al Turismo lancia un invito ai commercianti chiedendo di accettare in massa lo sconto del 10% previsto dalla smac tradizionale "e io mi siederò subito ad un tavolo per parlare di incentivi su una Smac turistica anche superiori in determinati periodi".

Nel servizio l'intervista a Federico Pedini Amati (Segretario di Stato al Turismo) e Raffaele Piattelli (Servizio Smac Card)