Logo San Marino RTV

"Pronti ad intervenire" sul nuovo caso di positività il Segretario Ciavatta rassicura

Ad Ancona per un ampliamento della convenzione del 2016 tra Marche e San Marino in ambito sanitario

9 lug 2020

“Era prevedibile, la cosa importante è che la persona risultata positiva non sia in grave condizioni, che la macchina sanitaria si sia attivata immediatamente, che sia stata fatta tutta l'indagine epidemiologica. D'altra parte anche i dati fuori confine stanno registrando un aumento, il virus non è scomparso, ma mi sento di dire che siamo assolutamente pronti ad intervenire” sul nuovo caso di positività registrato a San Marino il Segretario Ciavatta rassicura sulla puntualità della risposta e lo fa da Ancona, dove oggi a conferma di come la guardia sia ancora alta, ha perfezionato un accordo, grazie all'Università, all'interno di un laboratorio per la valutazione ed il test delle mascherine con la parte in acetato per lasciare visibile la bocca e permettere così alle persone sorde di leggere il labiale dell'interlocutore.

Progetto che coinvolge il Titano grazie all'università con il quale l’Ateneo di San Marino punta a introdurre vantaggi come la creazione di un indotto economico e la trasmissione di competenze e che oggi ha visto un passo importante con la collaborazione ipotizzata su produzione e test. Proprio grazie all'incontro organizzato oggi dall'Università il Segretario Ciavatta ha incontrato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli: al centro dell'incontro la collaborazione in ambito sanitario e socio sanitario tra le Marche ed il Titano: oggi è stata registrata da entrambe le parti disponibilità ad un ampliamento della convenzione firmata nel 2016, per la quale partiranno a breve tavoli tecnici e che avrà l'obiettivo di trasformare un confine da limite a opportunità L'orientamento è di aprire a tutte le Marche le facilitazioni concesse ai cinque comuni limitrofi e più in generale di andar oltre ai servizi, allargando l' orizzonte non solo alla Sanità ma anche alla ricerca ed al socio sanitario.