Logo San Marino RTV

FASE 2: servizi disponibili al Dipartimento Socio Sanitario e accesso ai Centri per la Salute

2 giu 2020
FASE 2: servizi disponibili al Dipartimento Socio Sanitario e accesso ai Centri per la Salute

L’Istituto per la Sicurezza Sociale rende note le varie modalità di ripresa e di accesso ai servizi del Dipartimento Socio Sanitario e dei Centri per la Salute dopo la chiusura temporanea per l’Emergenza COVID-19. Da fine maggio, infatti, sono riprese le attività dei servizi, alcune ancora parzialmente, adottando sempre le dovute precauzioni anticontagio e nel rispetto delle misure igienico sanitarie previste dalle normative. Salute Donna: Si è data priorità alle situazioni urgenti e indifferibili e recuperando quelle sospese durante il blocco delle attività ordinarie: dal 29 maggio sono riprese le colposcopie, controlli ecografici in sospeso; le visite per le pazienti oncologiche e le adolescenti; inserimenti e rimozione sistemi intrauterini contraccettivi, consegna esami istologici, consensi informati ecc... Lo screening per il cervicocarcinoma di I livello (HPV test e pap test) riprenderà verso la metà di giugno. Gli appuntamenti per le visite vengono presi direttamente dal Centro e non tramite CUP. Restano invariati gli orari di apertura il lunedì e mercoledì dalle 8 alle 17:30 e martedì, giovedì e venerdì dalle 8 alle 14. Attivo anche il Centro di ascolto psicologico per la violenza di genere con accessi diretti nei casi urgenti e con colloqui telefonici. Le consulenze sono su appuntamento. Per l’attività ostetrica chiamare dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13 (il lunedì e mercoledì anche dalle 14 alle 17), a eccezione delle puerpere che possono chiamare durante tutto l’orario di apertura del centro. Restano momentaneamente sospese le visite di controllo già prenotate dal CUP per permettere al servizio di recuperare le visite in attesa e ripartire con le attività prioritarie. Riattivate le prestazioni psicologiche al Servizio Minori, come pure le attività logopediche fisioterapiche, idroterapiche (piscina) educative per i minori con grave disabilità che verranno implementate nella prossime settimane. Appuntamento su prenotazione telefonica. Salute Mentale: durante la fase di emergenza ha garantito le visite urgenti e monitorato i casi complessi che necessitavano di continuità terapeutica (come i disturbi del comportamento alimentare, le terapie antipsicotiche, i casi relativi alle dipendenze patologiche, ecc.). Sono ora riprese le attività istituzionali nel rispetto delle norme ancora vigenti (orari visita distanziati per evitare assembramenti, prenotazioni telefoniche, ricette telematiche, ecc..). Viste le maggiori richieste, dalla prossima settimana aumenterà il numero di visite giornaliere, comprese le psicoterapie. Da lunedì ha ripreso l’attività anche il centro psico riabilitativo “il Libeccio” con orario e numero di utenti ridotto, sono riprese inoltre parzialmente le attività del servizio sociale e dalla prossima settimana riprenderà anche il trasporto degli utenti con la sanificazione delle autovetture. Restano inoltre attivi il supporto telefonico Covid-19 nei giorni feriali e le consulenze telematiche. Le attività del Servizio Territoriale Domiciliare sono riprese a pieno regime, permangono chiusi i centri diurni dedicati alle persone anziane. Riaprirà invece progressivamente il Centro diurno LE MANI per persone con disabilità, secondo i protocolli emanati che prevedono piccoli gruppi (massimo 5 persone) per evitare assembramenti nella struttura. La presenza degli utenti si svolgerà su 6 giorni lavorativi (dal lunedì al sabato) in turni di mattina e pomeriggio. Non sarà possibile consumare i pasti all’interno dei locali e l’accesso al servizio seguirà criteri di priorità. Sono invece ripartiti i trasporti protetti, anche quelli per gli inserimenti lavorativi dedicati alla disabilità. L’accesso alla Casa di Riposo RSA alla Fiorina resta ancora sospeso per motivi precauzionali, quindi le visite da parte dei familiari non sono ancora consentite. Ripresa parziale infine delle attività dei tre Centri per la Salute di Serravalle, Borgo e Murata, ma le visite ordinarie possono avvenire solo su prenotazione telefonica chiamando direttamente il proprio Centro di riferimento, in quanto fino al 30 giugno compreso restano sospese le prenotazioni a CUP. Sono garantite, come avvenuto durante il periodo di Emergenza COVID-19, le visite prioritarie e urgenti, preferibilmente se precedute e concordate con contatto telefonico. Oltre ai Centri, sono sempre rimasti aperti gli ambulatori decentrati di Città e Fiorentino, mentre restano per ora ancora chiusi gli ambulatori periferici di Faetano, Chiesanuova, Montegiardino (sino al 30 Giugno) e Acquaviva (riapertura prevista dalla prossima settimana). Restano invariati i servizi on-line attivati durante l’Emergenza, come la richiesta di ricetta dal sito dell’ISS (www.iss.sm). In caso di impossibilità ad accedere ai servizi web, gli assistiti ISS possono richiedere la ricetta telefonando al Centro Sanitario. Si ricorda chi i farmaci si ritirano direttamente in Farmacia, presentandosi con Carta Azzurra o documento di Identità.