Logo San Marino RTV

San Marino Innovation: il presidente Mottola pronto a rimettere il mandato, gesto di “educazione istituzionale”

di Mauro Torresi
4 dic 2019
Sergio Mottola
Sergio Mottola

Sergio Mottola si dice pronto a fare un passo indietro. Il motivo è legato alle ultime dinamiche politiche che porteranno, dopo le elezioni dell'8 dicembre, a una nuova legislatura con un nuovo esecutivo. Si tratta di un gesto di “educazione istituzionale”, spiega oggi il Presidente di San Marino Innovation che, nei giorni scorsi, ha comunicato, tramite il sito dell'organizzazione, la sua “intenzione di rimettere il mandato nelle mani del socio unico”, l'Eccellentissima Camera, dopo l'elezione del nuovo Consiglio e la formazione del Governo.

Niente dimissioni vere e proprie, quindi, delle quali si era parlato sulla stampa e in ambienti politici. Mottola, nella nota, ricorda che i membri del consiglio di amministrazione e lo stesso presidente sono indicati dal Consiglio Grande e Generale e che la rappresentanza del socio unico in assemblea è “demandata ai Segretari di Stato” con delega alle materie connesse a quelle di San Marino Innovation. Con la fine della legislatura, in sostanza, è venuta meno la maggioranza che lo ha indicato e si aprirà una nuova fase politica in base al risultato del voto.

Da qui la disponibilità a rimettere il mandato nonostante manchi, si legge, più di un anno alla scadenza naturale. Mottola ricorda i “risultati ottenuti” in fatto di “posizionamento del Paese”, “credibilità del progetto” e “attrazione di investimenti” e scrive di aver “condiviso con i Consiglieri l'opportunità di unirsi” al suo gesto. Dopo la fase di riassetto istituzionale, prosegue, sarà necessario un “confronto tecnico” per “completare il percorso” già intrapreso e il Presidente si dice disponibile a contribuire “senza vincoli di continuità e attaccamento a incarichi”. Nessun cambiamento per San Marino Innovation a livello operativo. L'organizzazione, precisa Mottola, “continuerà ad operare regolarmente“ fino a che non inizierà e sarà conclusa la fase di confronto”.