Logo San Marino RTV

Bimbo di 4 anni muore annegato a Mirabilandia, aperto fascicolo per omicidio colposo

Acquisite le immagini di due telecamere puntate sul luogo dell'incidente

di Filippo Mariotti
20 giu 2019
Una delle piscine di Mirabeach
Una delle piscine di Mirabeach

Saranno i filmati delle due telecamere di sicurezza, già acquisiti dalla magistratura, a fare luce sulla tragica morte di un bimbo di 4 anni, morto ieri pomeriggio per annegamento in una piscina di Mirabilandia.

Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, il piccolo si trovava in una piscina per bimbi vicino a uno scivolo quando la madre gli avrebbe detto di attendere qualche istante fermo. Ma è a quel punto che il bambino, forse attratto da un'animazione in corso, è riuscito a raggiungere uno specchio d'acqua di un metro e dieci di profondità dove poi si è tuffato o è caduto. Il primo a notarlo a faccia in giù, e a intervenire, è stato un bagnino di salvataggio. Poi è arrivato anche il medico del presidio interno e quindi il 118 con ambulanza ed elicottero. Vani tutti i tentativi di rianimarlo: il decesso del piccolo è stato constatato durante il trasporto all'ospedale di Ravenna.

La Procura di Ravenna ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Il Procuratore capo Alessandro Mancini, che coordina l'inchiesta dei carabinieri con il Pm Daniele Barberini, ha parlato di "una tragedia" spiegando che "sono in corso accertamenti preliminari per verificare eventuali negligenze o imprudenze da parte di chi era preposto alla vigilanza del bambino". Sarà disposta l'autopsia.

Intanto la sindaca Marianna Tonellato di Castrocaro, comune della famiglia del piccolo, ha dichiarato l'intenzione di ordine il lutto cittadino nel giorno dei funerali. "Siamo straziati per quello che è successo - ha aggiunto la sindaca - La famiglia del piccolo Edoardo è amata e conosciuta da tutti in paese".