Logo San Marino RTV

Beccari su caso targhe: "Batteremo tutte le strade per una rapida soluzione"

Il Segretario agli Esteri ringrazia i parlamentari italiani che si stanno adoperando per porre fine al problema.

di Luca Salvatori
25 gen 2020

La notizia dell'emendamento di Mulè sul caso Targhe, ma anche di altri emendamenti, presentati da altri parlamentari sulla stessa problematica, è un bel segnale secondo il Segretario agli Esteri Luca Beccari che intende battere tutte le strade per una rapida soluzione.

Per risolvere il problema targhe, c'è l'emendamento Mulè al decreto Milleproroghe, che sarà votato perché già ammissibile. Altri emendamenti, finalizzati ad un obiettivo analogo non hanno invece superato il filtro dell'ammissibilità, mentre quello presentato dal deputato di Faenza, del Movimento 5 stelle, Di Girolamo, sarà discusso nei prossimi giorni. Di certo il caso targhe - che riguarda San Marino, ma anche il Principato di Monaco e la Svizzera – è entrato nell'agenda politica italiana. “Siamo a conoscenza – commenta il Segretario di Stato agli Esteri Luca Beccari - della presentazione di diversi emendamenti da parte di alcune forze politiche italiane e ci fa molto piacere perché significa che è stata recepita una sensibilità importante. È stato il primo dossier di cui ho discusso con l'ambasciatore italiano e la nostra rete diplomatica su Roma ci sta lavorando alacremente. Anche come forze politiche stiamo attivandoci facendo presente che il caso targhe non è solo un problema che riguarda San Marino, ma cittadini italiani che hanno un'attività economica a San Marino, oppure che lavorano nella nostra Repubblica. Si tratterà di capire quale sarà la sede migliore per l'accoglimento degli emendamenti presentati, ma in ogni caso continueremo a battere tutte le strade possibili per trovare una rapida soluzione”. Beccari esprime infine un ringraziamento a tutti i parlamentari italiani che si stanno adoperando per porre fine al problema.