Logo San Marino RTV

La Serie A torna a 16: congelato il ripescaggio di Torino

I piemontesi rientreranno solo in caso di forfait di Cremona o Virtus Roma, che entro la fine di luglio dovranno chiarire la loro posizione.

29 giu 2020

L'Assemblea della Legabasket fa un passo indietro rispetto a quanto deciso il 15 maggio scorso e annuncia che la prossima Serie A sarà a 16 squadre. Congelato dunque il ripescaggio di Torino, che avrà posto in massima serie solo in caso di forfait di una tra Cremona e Virtus Roma, che stanno verificando le loro possibilità di mantenersi in Serie A. Le due società hanno tempo fino al 31 luglio: qualora non dovessero farcela però non sarebbero riposizionate in A2, bensì nel primo campionato a libera iscrizione. Lo ha confermato in conferenza stampa il presidente della LBA Umberto Gandini, che ha aggiunto come il posto lasciato libero da Pistoia fosse stato offerto, nell'ordine, a Verona, Napoli, Ravenna, Forlì e Trapani, che hanno declinato per le difficoltà nel passare, di punto in bianco, dal dilettantismo dell'A2 al professionismo della Serie A. 

Con la riduzione delle squadre del massimo campionato cambia anche il format della Supercoppa, che darà il via alla stagione a fine agosto: ci saranno 16 squadre divise in 4 gironi, con successiva Final Four.