Logo San Marino RTV

Il Rimini in caduta libera

27 gen 2020
Il Rimini in caduta libera
Il Rimini in caduta libera

Tre sconfitte in una settimana, nove nelle ultime 10 partite.  Sono i numeri, purtroppo estremamente negativi di un Rimini, sempre più ultimo in classifica. Al Romeo Neri, arriva la capolista Vicenza e si capisce subito che non ci sarà partita. Al primo affondo, Pontisso salta mezza difesa e lascia partire un diagonale che trova la deviazione di Guerra, rete annullata per la posizione di fuorigioco dell'attaccante di Di Carlo. E' l'antipasto del gol che arriva al quarto d'ora quando Guerra anticipa tutti e mette in fondo al sacco. Dormita colossale della difesa biancorossa sulla punizione di Pontisso e sul cross di Barlocco. 

Del Rimini non c'è traccia e poco dopo la mezz'ora, il giovane portiere Meli non trattiene il sinistro, tutt'altro che irresistibile di Barlocco che firma il 2 a 0. Il Vicenza gioca sul velluto, che non è il pessimo terreno del Neri e poco prima del riposo cala il tris. La retroguardia biancorossa resta a guardare il fraseggio tra Bruscagnin, Tronco e il sinistro di Guerra. Doppietta personale e quinto gol in campionato per l'ex attaccante di Venezia e Feralpisalò. Secondo tempo e il Vicenza va vicinissimo al poker, Silvestro in scivolata salva sulla battuta di Vandeputte a porta vuota.

Il Vicenza abbassa i ritmi e allora si vede anche il Rimini.  Destro di Letizia respinto da Grandi. Poco dopo, l'estremo difensore vicentino si oppone alla punizione di Palma poi Ventola non inquadra lo specchio della porta.  Al terzo tentativo, il Rimini accorcia. Bella iniziativa del solito Letizia e gran destro, Grandi tocca ma non basta. Tutto facile per il Vicenza che vince 3 a 1 contro una squadra, il Rimini fin troppo arrendevole.