Logo San Marino RTV

Juric: "La miglior partita dell'anno, senza il Covid noi in Europa"

Antonio Conte si è detto, invece, dispiaciuto per il gol preso da rimessa laterale e per i tanti punti persi qua e là

di Valerio Sforna
10 lug 2020
Ivan JuricSentiamo Ivan Juric e Antonio Conte
Sentiamo Ivan Juric e Antonio Conte

Con Hellas Verona-Inter si è conclusa, ieri sera, la 31esima giornata di serie A. Al Bentegodi i nerazzurri rimontano con Candreva dopo lo svantaggio iniziale. L'autogol di Dimarco sembrava aver chiuso la partita ma Veloso, a quattro minuti dallo scadere, firma il definitivo 2 a 2. L'Inter non sa più vincere e adesso è quarta, a un punto dall'Atalanta e a tre dalla Lazio. La vetta è sempre più distante, sono infatti 10 le lunghezze che separano i nerazzurri dalla Juve capolista. 

L'allenatore dell'Hellas, Ivan Juric, a fine gara si complimenta con i suoi: "Potevamo vincere 3 a 0 nel primo tempo. Questa è stata la miglior partita fatta dai miei ragazzi in stagione". Quando poi viene sollecitato dai giornalisti in sala stampa sull'eventualità di vedere il Verona in Europa il tecnico è categorico: "Non ci penso più, non abbiamo la rosa per competere. Senza il Covid saremmo andati in Europa League". 

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte - che durante il match ha battibeccato con Juric -, è apparso amareggiato in conferenza stampa: "Dispiace aver preso gol da rimessa laterale. Abbiamo perso tanti punti stupidi in questa stagione". 

Lunedì 13 luglio nerazzurri affronteranno a Milano il Torino. Sarà quella l'occasione per battere un colpo e dimostrare che l'Inter c'è ancora dopo una serie di prestazioni deludenti.