Logo San Marino RTV

Folgore e La Fiorita vanno in bianco, a Dogana è 0-0

Meglio Montegiardino di Falciano con i gialloblu che sfiorano il vantaggio con l'incrocio dei pali scheggiato da Pancotti ma nella ripresa rimangono in 10 per l'espulsione a Di Maio (doppia ammonizione).

di Alessandro Ciacci
21 set 2019
le fasi della partita
le fasi della partita

Ci si aspettava fuoco e fiamme ed invece Folgore e La Fiorita non si fanno male: il primo “big match” della stagione si chiude sullo 0-0. La partita è bloccata e le occasioni si contano sulle dita di una mano, forse qualcosa in più. La prima è di marca gialloblu ed è la punizione dai 25 metri di Righini che sibila a lato. Il primo tempo è solo di Montegiardino: Pancotti fa la sponda per Amati che cestina dal limite poi Gasperoni mette una palla in mezzo che Righini intelligentemente regala a Castellazzi ma il 29 pecca di precisione e freddezza, sbagliando tutto. Il più pericoloso ne La Fiorita è sempre Pancotti. Il classe 2000 è una spina nel fianco sulla destra ma anche quando si accentra fa male. Come quando ci prova in trivela e scheggia l'incrocio dei pali. O nella ripresa quando Rosini respinge ancora sui piedi di Pancotti ma il mancino sfiora il legno e Bicchiarelli tira un sospiro di sollievo.

Ai punti meriterebbero i ragazzi di Juri Tamburini, la Folgore viene fuori solo nell'ultimo quarto d'ora perchè Di Maio colpisce al volto Paganelli e va sotto la doccia in anticipo per doppia ammonizione. I giallorossoneri, invece, protestano per un possibile rigore su Badalassi e poi hanno la grande chance nel recupero. Punizione insidiosa di Sartori, la sfera rimbalza davanti a Stimac che salva lo 0-0 d'istinto. Le difese annullano gli attacchi, per i primi gol di Folgore e Fiorita si dovrà ancora attendere.