Logo San Marino RTV

Supercoppa: Tre Penne e Tre Fiori si giocano il primo trofeo della stagione

Ceci e Cecchetti arrivano al match con tante assenze. A Città mancano 7 giocatori - 5 squalificati e 2 infortunati -, la Fiorentino gialloblu deve rinunciare a bomber Compagno.

di Alessandro Ciacci
13 set 2019
vincitori campionatouna sfida classica
una sfida classica

L'ultima volta che Tre Penne – Tre Fiori ha messo in palio un trofeo era nel 2011 con la finale di Campionato vinta dai gialloblu di Fiorentino per 1-0. A distanza di 9 anni, la storia si ripete e torna un “classico” del calcio sammarinese. Ad Acquaviva si assegna la Supercoppa tra chi ha conquistato proprio il Campionato – il Tre Penne – e chi ha trionfato in Coppa Titano – il Tre Fiori – nella passata stagione. Due compagini profondamente rinnovate; tanti arrivi ma anche tante partenze ambo le parti.

Probabilmente chi arriva peggio al match di domani sera è la squadra di Città con Stefano Ceci costretto a rinunciare a ben cinque giocatori per squalifica, tutti sicuri protagonisti. Mancheranno, infatti, Fraternali, Patregnani, Chiaruzzi, Gai e Angelini oltre a Michael Battistini e De Marini infortunati. Nel classico 4-2-3-1 del tecnico biancazzurro troveranno quindi spazio i nuovi acquisti: Perrotta in difesa, Semprini a centrocampo, Chiurato e Sorrentino davanti.

Anche il Tre Fiori deve fare i conti con alcune assenze, su tutte quella di Andrea Compagno, capocannoniere e miglior straniero dello scorso campionato. In dubbio anche Lunardini per una botta subita in amichevole mentre dovrebbe essere sicuro di un posto Stefano Ferrario, acquisto da 32 presenze in Serie A tra Lecce e Parma. Fuori dai ballottaggi per gli 11 e certi di una maglia il portiere e capitano Aldo Simoncini e Apezteguia. Calcio d'inizio alle 20.30, in attesa di scoprire chi alzerà al cielo il primo trofeo della nuova stagione.