Logo San Marino RTV

Allarme del settore turistico: nessuna prenotazione

La Segreteria di Stato al Turismo al lavoro per promuovere il territorio.

di Giacomo Barducci
30 mag 2020
Allarme del settore turistico: nessuna prenotazione
Allarme del settore turistico: nessuna prenotazione

Tra i settori più colpiti dal coronavirus e dal conseguente lockdown ci sono sicuramente commercio e turismo. Lo scorso anno in questo periodo, con il ponte del 2 giugno, iniziava già ad essere elevata la presenza di turisti qui in centro storico. Quest'anno l'affluenza è molto bassa, visto anche il blocco degli spostamenti tra regioni ancora presente in Italia fino al 3 giugno.

“Nei prossimi mesi non sarà facile – ci spiega la presidente dell'Unione Sammarinese Commercio e Turismo Marina Urbinati – adesso attendiamo l'uscita del nuovo decreto per capire al meglio come gestire le attività”. Quest'ultimo, un punto su cui richiama il Governo: “Come USC avremmo avuto bisogno di visionare prima il testo per confrontarci e avere più chiarezza”. Marina Urbinati, infatti, evidenzia come diversi negozi abbiano scelto di restare chiusi non solo per la poca affluenza di turisti ma anche per la paura di non rispettare gli standard di sicurezza previsti. "Quest'estate dovremmo lavorare - conclude - in modo da ricostruire per il prossimo anno"     

"Le attività aperte, rispetto allo scorso anno, stanno avendo dei ricavi di circa il 70/80% in meno", evidenzia il presidente di USOT Luigi Sartini. “Adesso aspettiamo di vedere cosa accadrà con le riaperture delle regioni in Italia del 3 giugno – aggiunge– ma al momento, per quanto riguarda anche le prenotazioni alberghiere, non ci sono o sono veramente irrisorie”.

La Segreteria di Stato al Turismo intanto rilancia il video-messaggio del “World Turism Organization”: “Forti insieme per viaggiare domani”. E sottolinea come stia intensificando, in sinergia con tutte le istituzioni sammarinesi, il lavoro di promozione turistica del nostro territorio.