Logo San Marino RTV

Coronavirus: persone di rientro a San Marino dalla Cina sono in contatto con l'Iss

11 feb 2020
gruppo di coordinamento
gruppo di coordinamento

Le persone che stanno rientrando dalla Cina sono in contatto con la Direzione Cure primarie dell'Iss, così da tenere monitorato lo stato di salute di ognuno. Lo fa sapere lo stesso Istituto per la sicurezza sociale, specificando che i soggetti provenienti dal Paese asiatico sono meno della decina di cui si era parlato nei giorni scorsi. Quella di oggi è una giornata di incontri di aggiornamento tra le istituzioni sanitarie sammarinesi. Proprio in questo momento è in corso una riunione del Gruppo di coordinamento delle emergenze sanitarie a cui seguirà un secondo confronto, nel pomeriggio, con altre figure chiave del settore sanitario. Si attendono, quindi, novità in merito. Ieri l'Iss aveva comunque fatto sapere che la situazione sul Titano è "sotto controllo".

A Rimini, come riportato dal Corriere Romagna, la famiglia di un bambino di origini cinesi che frequenta la scuola materna, al ritorno da un viaggio in Cina, ha deciso di far rimanere il proprio figlio in casa per due settimane per precauzione, ma il piccolo non ha febbre né altri sintomi.

Nel frattempo, il numero di morti nel Paese asiatico è salito a oltre mille; 108 i nuovi decessi. Sempre in Cina sono più di 42mila le persone contagiate. I ricercatori stanno portando avanti i test per un vaccino sui topi. Altri casi di infezione sono stati registrati nel mondo. L'Oms ieri ha messo in allerta proprio sui contagi all'estero; quelli avvenuti da persone che non sono state in Cina di recente potrebbero rappresentare la "punta dell'iceberg", come affermato dal Direttore generale dell'organizzazione.