Logo San Marino RTV

Covid-19: il pesarese Daniele Antonioli nel team internazionale che ha creato un nuovo sistema di tracciamento

di Mauro Torresi
28 mag 2020
Daniele Antonioli in collegamento skype
Daniele Antonioli in collegamento skype

Una nuova tecnologia al servizio della salute in tempo di pandemia: si chiama DP3T ed è sviluppata da un gruppo di scienziati del quale fa parte il 32enne pesarese Daniele Antonioli. Il sistema permette di tracciare automaticamente i contatti tra persone e si usa tramite un'applicazione per smartphone. L'utente viene informato, con una notifica, in caso di contatto con persone positive nei precedenti 14 giorni. 

Un ulteriore passo in una carriera internazionale come ricercatore per Daniele che sta svolgendo un post-dottorato al Politecnico Federale di Losanna. Quando si parla di applicazioni anti-Covid, uno dei punti più discussi è la privacy. Nessun problema in questo senso, spiega chi ha sviluppato il sistema. Si tratta di un progetto “open source”, quindi le specifiche e gli strumenti sono disponibili e controllati da una comunità internazionale di ricercatori. Il sistema ha già riscosso interesse tra gli Stati europei. 

Nel servizio, l'intervista al ricercatore Daniele Antonioli