Logo San Marino RTV

Sammarinese a casa con il Covid19 da 105 giorni racconta la sua storia

Elena Nanni ora chiede delle risposte: vuole sapere se può essere ancora infettiva

25 mag 2020
Sammarinese a casa con il Covid19 da 105 giorni racconta la sua storia

E' arrivata a "Le Iene", il noto programma Mediaset, la storia di Elena Nanni, una ragazza sammarinese positiva al Covid 19 da ben 105 giorni. Elena, aveva già raccontato sui social la sua storia ed è tra le amministratrici di un gruppo di sostegno e confronto per i sammarinesi positivi al coronavirus, “Covid Club.. ci sosteniamo”.

Per lei i primi sintomi a inizio febbraio che sono andati aggravandosi per tutto il mese. Non essendo ancora stati registrati casi di Coronavrus né in Italia né a San Marino, Elena continuava a lavorare nella sua attività, chiusa poi con l'emissione del primo decreto emanato proprio per contrastare l'epidemia da Covis19 sul Titano. Anche il marito e il figlio di due anni manifestano sintomi riconducibili al Covid.

Il primo tampone arriva solo l'8 di aprile, a quasi due mesi dalla comparsa dei sintomi: negativo il marito, positiva, invece Elena. E dal quel momento è un susseguirsi di tamponi, effettuati a distanza di una ventina di giorni l'uno dall'altro, l'ultimo il 23 maggio: ancora positiva. La stranezza è anche nel fatto che risulti invece negativo il test sierologico: il suo corpo dunque pare non abbia sviluppato gli anticorpi al Covid 19.

E se Elena è in salute da inizio marzo, racconta di iniziare ad essere in difficoltà dal punto di vista psicologico. Può occuparsi del figlio soltanto indossando guanti e mascherina, dovrà depositare la licenza della sua attività perchè impossibilitata a sostenere le spese: “in questi giorni l’unico desiderio che mi viene è quello di buttarmi dal terrazzo” - racconta.

Elena vorrebbe delle risposte: vorrebbe sapere se dopo tutto questo tempo lei possa davvero essere ancora considerata infettiva: ”Noi abbiamo bisogno di tornare a essere persone, di far capire che se metto la mascherina e sto a distanza ho la stessa possibilità di contagiare qualcuno come chiunque altro che adesso magari è positivo e non lo sa. Vi prego aiutatemi”.

Nel gruppo facebook Covid Club.. ci sosteniamo” tantissimi i messaggi di sammarinesi positivi da oltre 60, 70 o 80 giorni che chiedono aiuto perchè isolati dalle famiglie e dagli affetti benchè non presentino sintomi anche da qualche mese. Proprio la lunga positività al virus e l'efficacia dei test erano state le principali domande rivolte al Commissario straordinario per l'emergenza Arlotti nell'ultimo incontro con "L'esperto risponde" dello scorso 21 maggio. "Se dopo 30-50 giorni il tampone è ancora positivo è possibile che buona quota delle persone non sia realmente contagiosa, ma non conta il mio parere", ha spiegato Arlotti. Purtroppo capisco rabbia e frustrazione, ma siamo vincolati".