Logo San Marino RTV

Presunta attività finanziaria abusiva: il caso di una gestione patrimoniale da 5 milioni di euro

Domani prima udienza dei processi al Segretario Ciavatta. In uno coimputato il Segretario di Rete Santi: si riferisce ai fatti del 30 maggio 2018 durante il Cda di Cassa di Risparmio

di Luca Salvatori
6 lug 2020

Oggi in aula un caso di presunto esercizio abusivo dell'attività finanziaria.

Il caso odierno riguardava una gestione patrimoniale da circa cinque milioni di euro in due banche, per conto della società “Progetti”. Presente in aula l'imputato Paolo Cavalli, accusato di esercizio abusivo dell'attività finanziaria e difeso dagli avvocati Carlo Biagioli e Antonio Belloni. La prima segnalazione di anomalie partì da Banca di San Marino, per apparenti abrasioni e cancellature sulla delega a Cavalli ad operare, poi la vigilanza di Banca Centrale ha condotto verifiche anche alla Bac. Sentito l'amministratore della società “Progetti” che ha confermato di aver delegato Cavalli, ad operare per casi estremi, sui portafogli titoli in entrambe le banche. Hanno testimoniato anche funzionari di Bsm e Bac che hanno seguito le operazioni e funzionari di Banca Centrale che all'epoca dei fatti, risalenti al 2016, erano negli organismi di vigilanza. La difesa di Cavalli ha depositato una perizia e chiesto l'acquisizione di nuova documentazione presso Via del Voltone. Sia accusa che difesa hanno rinunciato all'audizione dell'ex direttore di Banca Centrale Lorenzo Savorelli, ma alcuni suoi collaboratori saranno sentiti il 22 luglio.

Domani in Tribunale, intanto, cominciano due processi in cui è imputato il Segretario di Stato Ciavatta. Nel primo, fissato alle 12;15, è coimputato anche il Segretario di Rete Emanuele Santi e si riferisce ai fatti del 30 maggio 2018 quando i due intervennero durante un Cda della Cassa di Risparmio. Sono accusati di diffamazione e violenza privata; Ciavatta anche di minacce e istigazione a delinquere. Nel secondo processo il Segretario di Stato è invece accusato di ingiurie, via facebook, nei confronti dell'ex consigliere SSD Stefano Spadoni. La giornata in tribunale comincerà alle 9,30 con una nuova udienza per il processo agli ex vertici di Asset Banca Stefano Ercolani e Barbara Tabarrini accusati di amministrazione infedele ed ostacolo alla funzione di vigilanza.