Logo San Marino RTV

La donna che cambiò gli uomini che cambiarono il 900

In prima visione per il nostro territorio al TIBERIO di Rimini “LOU VON SALOMÈ” la prima femminista tedesca di fine 800 e prima psicoanalista donna del 900 sopravvissuta al nazismo racconta il suo sodalizio con i giganti della modernità

di Francesco Zingrillo
14 nov 2019
La donna che cambiò gli uomini che cambiarono il 900
La donna che cambiò gli uomini che cambiarono il 900

LOU affida le sue memorie a un ammiratore interessato nascondendo le sue origini ebraiche russe. VON SALOMÈ ultrasettantenne resiste al RAICH (nasce nel 1861 a San Pietroburgo, vivrà a Gottinga, durante il nazionalsocialismo continuerà ad essere: “la musa coltissima dei più grandi pensatori”) con la mente e il cuore rifiuterà l'ipocrisia borghese del nazismo nascente senza morirne (e mantenendosi lontana dall'immaginario morale del periodo). Visse a Vienna, viaggio e amò: divenne la femme fatale (amante amatissima) dello scandalo sociale.

LOU SALOMÈ sa di non avere gli stessi diritti degli uomini ma i soli doveri che riconosce sono: lo studio e la poesia, la filosofia e la politica femminista; rifiuterà matrimonio, figli e famiglia, secondo un concetto di LIBERTÀ sconosciuto ai più. I suoi uomini furono fino a tarda età: Paul Rèe e Nietsche, Rainer Maria Rilke, Freud e il germanista Ernst Pfeiffer che giovanissimo, nel 1933, amandola davvero fino in fondo raccolse il suo testamento intellettuale.

fz