Logo San Marino RTV

Luis Antonio Tagle, è il "Golden boy" del Vaticano

9 dic 2019
@agensir
@agensir

Papa Francesco lo ha nominato Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli. Un ruolo chiave nella gerarchia ecclesiastica e un trampolino di lancio per il soglio di Pietro: si tratta del cardinale Luis Antonio Tagle, finora arcivescovo di Manila. Con la sua nomina, un porporato asiatico - sottolinea Vatican News - torna alla guida di Propaganda Fide (l'antico nome dell'importante dicastero per l'evangelizzazione, al quale competono anche le nomine episcopali nelle terre di missione). Luis Antonio Gokim Tagle, nato il 21 giugno 1957 a Manila da una famiglia cattolica - il padre di etnia Tagalog e la madre di origini cinesi - è stato ordinato sacerdote nel 1982.

"Il Papa ha chiamato Tagle in Curia a dirigere una delle Congregazioni più importanti, (anche nella prospettiva della futura costituzione apostolica di riforma, Praedicate Evangelium), l’ex Propaganda Fide, e in modo del tutto inusuale - scrive l'Huffingtonpost - ha comunicato la nomina di domenica, per di più giornata di festa dell’Immacolata Concezione. Una scelta forse non casuale, che potrebbe alludere addirittura ad un passaggio di testimone, visto che Tagle era già considerato “papabile” nel 2013. E la nomina di Francesco sicuramente rafforza questa possibilità".