Logo San Marino RTV

Libera pronta alla fase Costituente. Ciacci: "Partire da metodo e merito"

di Monica Fabbri
27 lug 2020
Nel servizio l'intervista a Matteo Ciacci
Nel servizio l'intervista a Matteo Ciacci

Libera pronta a celebrare, insieme, la festa del 28 Luglio. Un momento importante non solo per i valori di libertà che rappresenta, ma anche dal punto di vista politico, nell'ottica di un percorso di aggregazione che si consolida. A maggio le quattro forze che la compongono hanno dato nuovo slancio alla costituente, spingendo sull'acceleratore per una rapida costituzione di Libera come forza politica. Non è stato sempre così: nella fase post elezioni se SSD spingeva c'era invece chi, come Civico10, frenava. Poi, durante il lockdown, proposte e progetti per uscire dalla crisi hanno fatto da collante. A maggio i vertici di SSD, con una lettera, chiedevano di proseguire con determinazione nella creazione di un nuovo soggetto unitario. Invito raccolto poco dopo da Civico10, Res e Mis. Domani, dunque, un passaggio significativo proprio nel giorno della caduta del fascismo: la presentazione dell’avvio della fase costituente e la proposta di manifesto con i valori di riferimento.

“Se vogliamo costruire un percorso comune – spiega Matteo Ciacci - dobbiamo partire da metodo e merito. Veniamo da esperienze passate differenti ma abbiamo saputo condividere proposte e iniziative. C'è tanto da lavorare per costruire un percorso democratico e liberale di cui il paese ha assolutamente bisogno”. Superati tutti i dubbi? “Non ci sono mai stati, altrimenti non ci saremmo uniti né avremmo fatto una lista comune. Stiamo facendo un'opposizione convinta a un Governo che non sta dando risposte. I dubbi, in questo momento, li ha più il governo che Libera”.