Logo San Marino RTV

Targhe Estere: la soluzione potrebbe essere questione di poche settimane

Intervista al Deputato M5S De Girolamo, primo firmatario di un emendamento ad hoc alla riforma del codice della strada

16 feb 2020
L'intervista di Francesca Biliotti a Carlo Ugo De Girolamo
L'intervista di Francesca Biliotti a Carlo Ugo De Girolamo

Sul caso “Targhe Estere”, dopo la delusione per l'emendamento Mulè al Decreto Milleproroghe, che non ha avuto l'esito sperato, è in itinere un'altra opzione per tentare di risolvere il problema attraverso una modifica alla riforma del codice della strada, con un emendamento firmato dal deputato del Movimento Cinque Stelle Carlo Ugo De Girolamo. “Il caso targhe estere – dichiara l'onorevole De Girolamo – non è assolutamente chiuso. Abbiamo in discussione questa settimana la riforma del codice della strada con un emendamento a mia prima firma che tratta proprio il fenomeno dell'esterovestizione (delle targhe, ndr) e quindi corregge e cerca di sanare le problematiche emerse. Come Parlamento e anche come Governo stiamo lavorando per cercare di dare in tempi celeri una risposta che, so benissimo, si aspetta da tanto. È stata fatta un po' di polemica in questi giorni ma quello che a noi in realtà interessa non è fare polemica ma cercare di correggere col buonsenso una norma che fino ad oggi ha creato problemi”.

Quali saranno i tempi per l'approvazione del codice? “Andrà in discussione in aula questa settimana. Ci sarà poi la fase di discussione e votazione degli emendamenti per cui prevediamo che nell'arco di 1 o 2 settimane, previo parere della Commissione Bilancio che sta vagliando i nostri emendamenti, si possa chiudere quanto meno la prima lettura alla Camera. Poi - conclude De Girolamo - la palla passerà al Senato e le modifiche al codice della strada saranno legge