Logo San Marino RTV

Tavolo per lo Sviluppo sostenibile: San Marino conferma di puntare agli obiettivi dell’Agenda 2030

di Maria Letizia Camparsi
29 lug 2020

Un “Progetto Paese” che unisce tutti. Lo scopo: raggiungere i 17 obiettivi fissati nell’Agenda 2030 dall’Onu, entro appunto 10 anni. Tra questi ad esempio ci sono azzerare la povertà e la fame, raggiungere l’uguaglianza di genere, garantire acqua ed energia pulite. Sul Titano entra nel vivo dei lavori il Tavolo per lo Sviluppo sostenibile, che raggruppa i dirigenti della Pubblica amministrazione, sindacati, associazioni di categoria, Fridays for future e le forze politiche di maggioranza e opposizione. La finalità comune è inviare entro ottobre la candidatura per proporsi tra i Paesi che scriveranno il Rapporto volontario sull’avanzamento nel Paese dell’Agenda 2030. Nel caso la domanda venisse accettata, San Marino presenterà il proprio impegno nazionale, assieme ad altri paesi, al Forum politico di alto livello dell’Onu, in programma l’estate prossima. Si pensa a gruppi di lavoro tematici per l’analisi tecnica dei singoli obiettivi e il calcolo dei relativi indicatori.

Tra gli interventi necessari, il Dipartimento di Economia ha sottolineato il bisogno di trasformare il modello economico, mentre l’Iss si è posto gli obiettivi del benessere per tutte le età e dell’uguaglianza di genere. Il Territorio si impegna su temi quali acqua, rifiuti, energia e riqualificazione urbana. Gli Esteri mirano a rafforzare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile. Le iniziative del Turismo si affiancano al Tavolo territoriale per creare una rete di obiettivi condivisi con i Comuni italiani. Gli Affari interni e Giustizia puntano invece alla partecipazione attiva dei cittadini e al contrasto alla violenza.