Logo San Marino RTV

Parliamo di gatti

Come fa a capire se lo ami

di Stefano Coveri
17 ago 2019
Parliamo di gatti

Miaooo...c'è miao e miao. Chi ha un gatto sa bene di cosa sto parlando: ogni loro verso ha un significato ben preciso se si rivolge all'umano, naturalmente anche tra loro c'è un modo di comunicare ben definito, ma quando si rivolgono a noi, all'addomesticato, si perché alla fine sono loro che ci hanno addomesticati, hanno precise richiesta da fare.

Ma iniziamo da come rispettarli. Anche i gatti, tutti gli animali, così come gli umani e tutti gli esseri viventi meritano Rispetto.

- Non tenere televisione o radio troppo alta, in loro presenza, sono molto sensibili ai rumori, che se troppo forti, possono agitarli

- Procurate loro un angolo dove potersi rifugiare nel caso avessero paura

- Non infastiditelo quando dorme, ma lasciatelo riposare serenamente

- Fateli giocare, non solo da cuccioli, anche da adulti amano molto farlo, psicologicamente fa loro molto bene e vi ameranno ancora di più

E a tal proposito...come capisce che lo ami?

- Non lasciarlo solo troppe ore (oltre le sei potrebbe soffrire)

- Rispetta le sue abitudini ed i suoi riti: sono animali abitudinari e rituali

- Osserva i suoi eventuali comportamenti gelosi, in particolare se in casa arriva un bambino

- Osservalo attentamente per capire se è nervoso o se si comporta in modo aggressivo, se fisicamente si sente bene e se ha comportamenti strani, inusuali

- Il gatto che solitamente vive in casa, ci vede come un "gatto più grande" da salutare proprio come ci si saluta fra gatti, con la coda dritta all’insù e strofinandosi sulle nostre gambe.

- Piange e miagola per chiedere cibo, si accuccia sulle sue gambe per avere calore, risponde con le fusa per avere maggiori coccole.

- Spesso la sua gioia viene mostrata “facendo la pasta” proprio come da cucciolo faceva per stimolare il latte dalle mammelle della mamma.

- A volte i gatti reagiscono come farebbero di fronte ad un partner, ovvero “stando col sedere per aria” come segnale di disponibilità. Ci guardano dritto negli occhi tanto che c’è chi ha timore di questo sguardo fisso, ma se socchiude gli occhi ci sta comunicando il suo amore, quindi perché non ricambiare?

I gatti preferiscono le donne forse perché è dalla madre che in natura ricevono tutto quello di cui hanno bisogno, cibo, affetto ed educazione.(e viceversa)

Mi sa che qualche vita fa, in virtù di questa ultima riflessione, dovevo essere un gatto.

Non è tutto..si deice che:

-  I gatti riducono il livello di stress

- Avere un gatto può ridurre l'incidenza di malattie cardiache

- I gatti fanno bene alle nostre ossa

- Convivere con un gatto fa bene ai bambini

- I gatti sono attenti al nostro benessere

- Avere un gatto può avere un effetto terapeutico

Abbiamo giocato un pò, ma il gatto resta sempre e comunque un animale meraviglioso, in grado di fare evoluzioni incredibili, affascinante sotto molti aspetti, misterioso, non a caso adorato in passato....Il fatto è che quando si struscia e fa le fusa, ci frega.

Come ho detto prima..chi addomestica chi?

Pace e buona vita a tutti