Logo San Marino RTV

Italiani in Nba

19 giu 2020
Italiani in Nba

E' inutile nascondere che per ogni cestista l'obiettivo più soddisfacente sia a livello economico che di prestigio è fare carriera in NBA. I cestisti italiani che hanno tentato il grande salto sono stati sette, tutti negli ultimi venticinque anni perchè prima non si usava. Ecco i loro nomi: Vincenzo Esposito, Stefano Rusconi, Andrea Bargnani, Marco Belinelli, Luigi Datome, Danilo Gallinari e Nicolò Melli.

Oltre a questi sette ci sono stati altri tre giocatori statunitensi di nascita e di scuola cestistica che nel corso della loro esistenza hanno avuto la cittadinanza italiana: Mike D'Antoni, Travis Diener e Hank Biasatti. Esposito e Rusconi furono i primi nella stagione 1995 – 96 in un'epoca in cui tutti gli stranieri che sbarcavano in NBA venivano poco valorizzati, perchè appartenevano alla prima ondata di cestisti stranieri nel mondo a stelle e strisce e nell'immaginario collettivo erano percepiti come di rango inferiore. I due italiani ebbero pochissimo spazio e in momenti morti delle partite, dopodichè furono rilasciati già dalla stagione successiva. Il loro operato fu semplicemente ingiudicabile ma comunque importante per la funzione di apripista verso le successive generazioni di stranieri in NBA.

Nel 2006 fu la volta di Andrea Bargnani per cui molti prospettavano un grande futuro in NBA e alcune sue stagioni da giovane furono decisivamente positive, ma poi tra infortuni e incomprensioni di tipo caratteriale con i club non raggiunse mai le vette che in tanti avevano pronosticato per lui. Nel 2007 anche Marco Belinelli tentò il grande salto nel mondo a stelle e strisce e qualche soddisfazione se l'è tolta, soprattutto nel 2014 anno in cui ha vinto il titolo NBA e la gara del tiro da tre punti al All Star Game. Nel 2008 è stata la volta di Danilo Gallinari che è probabilmente l'italiano di maggior successo di sempre in NBA, dove è tuttora un giocatore di primaria grandezza. Nel 2013 è arrivato Luigi Datome e ci è rimasto solo due anni, complice un non perfetto ambientamento per poi tornare in Europa. Da questa stagione anche Melli gioca in NBA e il suo impatto al momento è stato discreto, anche se le somme si tireranno a fine stagione.

Resta il rammarico di non aver potuto ammirare in NBA tanti grandi giocatori italiani del passato come Dino Meneghin, Carlton Myers, Antonello Riva, Gregor Fucka, Massimo Masini e altri ancora. Tra gli allenatori italiani quello di maggior successo è stato Mike D'Antoni premiato due volte coach dell'anno ed è stato l'unico a svolgere tale ruolo, perchè gli altri tre Ettore Messina, Sergio Scariolo e Riccardo Fois sono sempre stati dei vice allenatori. D'Antoni è nato negli Stati Uniti ed ha ottenuto in seguito la cittadinanza italiana. Tra i tre vice allenatori Sergio Scariolo è stato l'unico a vincere un titolo NBA l'anno scorso.

Andrea Renzi.