Logo San Marino RTV

Serie C: proposto il ribaltone. Rimini in D, play out e play off

Il Consiglio Direttivo di Lega Pro cristallizza le classifiche dei tre gironi. Il Rimini sarebbe retrocesso

di Lorenzo Giardi
27 mag 2020
Allenamenti Rimini (foto @riminifootballclub)

La bomba deflagra in tarda serata, ora occorrerà capire quali saranno le conseguenze e lo sapremo il 3 giugno, quando il Consiglio Federale sarà chiamato a ratificare o meno. Per il momento quello che è stato deciso ha portato all'aumento di gruppi WhatsApp coalizzati contro una decisione che, se ratificata darebbe lavoro enorme ai tribunali sportivi. Cristallizzate le classifiche dei 3 gironi: Monza, Vicenza e Reggina salgono in serie B. La quarta promossa verrà decisa da play off facoltativi. Cosa significa facoltativi? Le aventi diritto sono le squadre qualificate dalla seconda alla decima posizione di ogni girone. Nel B: Reggiana, Carpi, Sud Tirol, Padova, FeralpiSalò, Piacenza, Triestina, Modena e Fermana. Queste nove società hanno diritto di accedere ai play off, ma possono anche decidere di non farli.

Passando alla parte bassa della classifica beffa atroce per il Rimini. I biancorossi hanno gli stessi punti del Fano (21), stessi goal fatti e stessi goal subiti, uno solo scontro diretto giocato Fano Rimini 0-0. il ritorno al Romeo Neri doveva essere ancora giocato, retrocederebbe per avere una partita vinta in meno: 4 contro le 5 della formazione di Alessandrini. Il DS Ivano Pastore, intervistato dal Corriere Romagna, minaccia di rivolgersi a tutti i ricorsi possibili. “Se le indiscrezioni venissero confermate – dichiara al CR- sarebbe una delusione enorme. Si parla tanto di merito sportivo sul campo e fai retrocedere a tavolino squadre quando ci sono ancora 33 punti in palio. Non esiste, è gravissimo decretare la retrocessione a tavolino – conclude Pastore – con 11 giornate d'anticipo ”.

Rimini, stando allo stato attuale è in D e i play out che coinvolgerebbero altre due romagnole. Entrambe con il piazzamento migliore, giocherebbero in casa la gara secca per restare in categoria. Ravenna – Fano e Imolese – Arzignano. L'unica società romagnola che può già dare il rompete le righe e il Cesena salvo così come Sambenedettese, Virtus Vecomp Verona, Gubbio e Vis Pesaro. Ora la palla passa al CF del 3 giugno.