Logo San Marino RTV

eSports EURO2020, San Marino è quarto nel girone

Si chiude il cammino della Nazionale eSports di San Marino alle qualificazioni ad Euro2020. I biancazzurri - guidati da GIuseppe Taddei, Andrea Solito e Alexandro Burgagni - sono quarti nel girone davanti a Malta e Irlanda. Tre vittorie per i Titani.

di Alessandro Ciacci
31 mar 2020
Proseguono le qualificazioni con “eFootball PES 2020”
Proseguono le qualificazioni con “eFootball PES 2020”

Tre vittorie, un pareggio e sei sconfitte: la Nazionale eSports di San Marino chiude così il proprio cammino alle Qualificazioni ad Euro2020 sul videogame di casa Konami “eFootball PES 2020”. Dopo un girone d'andata chiuso con soli 3 punti all'attivo – frutto del successo arrivato con l'Irlanda – i players biancazzurri Giuseppe Taddei, Andrea Solito e la riserva Alexandro Burgagni si riscattano a pieno nel ritorno portandosi a casa ben 2 vittorie ed un pareggio. 7 punti in più, arrivati tutti dal joystick di Taddei. Doppio 0-0 con la Svezia nella prima sfida di giornata, a cui è seguita la goleada contro Malta. Dopo il 2-2 iniziale, la Nazionale del Titano ha rifilato un netto 6-0 con Nicola Nanni grande protagonista ed autore di una tripletta.

Con l'Olanda i match più difficili: gli Orange, che possono vantare nel loro parco giocatori un professionista come “Indominator” - rappresentante del Celtic –, monopolizzano le due gare contro Solito e Burgagni con un 8-0 totale. Onestamente, c'era poco da fare contro una Nazionale che farà bottino pieno nel raggruppamento, 30 punti in 10 giornate. Come i Tulipani solo Francia e Germania. Ko che arriva anche contro l'Irlanda, 2-0 e 2-1 con i due gamers sfortunati nel computo delle due sfide

A confermare la serata di grazia di Taddei l'ultimo incontro con la Danimarca presa letteralmente a pallonate. 7-0 il successo finale contro una nazionale che ha chiuso al secondo posto il girone. Questo a testimonianza del grande potenziale della Nazionale eSports che viene eliminata dalla competizione nonostante i 10 punti e la quarta piazza conquistata. Non è finita qui, però, per San Marino impegnata a cavallo tra aprile e maggio in un doppio turno con le altre non qualificate per definire un vero e proprio ranking continentale.