Logo San Marino RTV

GP Emilia Romagna, Binder il migliore nelle libere

Seguono Nakagami e il duo Quartaro-Viñales, indietro gli italiani. In Moto2 conferma Marini, in Moto3 sorpresa Masià.

18 set 2020
@istagram
@istagram

Il primo Gran Premio di Emilia Romagna della storia comincia coi big della MotoGP che giocano a nascondino, così la giornata di libere rimescola un po' il tutto. La seconda sessione è di Binder che precede di 2 millesimi un Nakagami velocissimo nei settori 3 e 4. Subito a rimorchio le Yamaha di Quartararo e Viñales, i migliori del lotto d'alta classifica e a loro volta non troppo lontani dai tempi del sudafricano della KTM. A seguire l'altra KTM di Pol Espargaro e Petrucci, il migliore degli italiani e dei ducatisti. 9° Mir, tutti fuori dai 10 gli altri aspiranti protagonisti: Rossi, Miller e Morbidelli sono 12°, 13° e 14°, mentre il capoclassifica Dovizioso è addirittura 18°.

In Moto2 invece domina il solito Luca Marini che sta capitalizzando al massimo l'assenza di Martin, al quale la positività al covid costa un altro turno di stop. Il leader della seconda classe fa il record del circuito e comanda davanti a Canet e Schrotter, mentre non brillano gli altri due azzurri inseguitori: Bezzecchi cade, sbatte violentemente il fianco destro ed è 6°, mentre Bastianini, il più veloce in mattinata, è solo 16°.

Per contro, nella Moto3 davanti c'è la sorpresa Masià, seguito da Vietti e Suzuki. In sordina i primi tre della classifica: Arenas è 10°, McPhee 14°, Ogura 19°.