Logo San Marino RTV

L'appello di OSLA: sulla PA interventi non più rinviabili

30 set 2020
Sede OSLA

“Occorre agire con decisione affinché la Pubblica Amministrazione sia uno dei cardini dello sviluppo del Paese”. Osla rinnova l'appello, tornando a segnalare la necessità di ammodernare la macchina pubblica, nella mentalità e negli strumenti, e chiede coraggio: “tagliare dove serve, come nei servizi meno qualificati, e non strategici che sono da esternalizzare – scrive - e insieme investire risorse e capitale umano per potenziare servizi che vanno a rilento”. Segnala poi i “costi” che discendono da una Pubblica Amministrazione non efficiente: “costosa per famiglie e imprese che devono districarsi fra uffici e procedure, dilatando i tempi per la chiusura delle pratiche; costosa per lo Stato stesso”.

Osla guarda poi ai dirigenti, "figure centrali, che vanno responsabilizzate e formate", chiedendo di "basare il loro stipendio sui risultati". Plaude, in questa direzione, all'Intesa fra Università e Funzione Pubblica per l'avvio del Master sulle “Pratiche manageriali della PA”. Suggerisce un cambio di visione, “avvicinando il settore pubblico al settore privato”, dove i dirigenti "possano valorizzare i dipendenti più preparati e allontanare gli altri"; dove si monitorano i risultati, senza dimenticare di “parificarne il livello retributivo a parità di mansione”. PA più "efficiente e produttiva, per OSLA, come base per affrontare le sfide e le riforme che attendono il Paese”