Logo San Marino RTV

Rimini, raddoppiano i posti auto al parcheggio Metropark

Il servizio sarà prenotabile e acquistabile anche insieme al biglietto del treno. Previste nuove tariffe e promozioni per cittadini e turisti

6 ago 2020
Rimini, raddoppiano i posti auto al parcheggio Metropark

Raddoppiano i posti auto all’interno del parcheggio Metropark a Rimini: da 158 a 309. Le novità del parcheggio, gestito da FS Sistemi Urbani, sono state illustrate questa mattina a Rimini da Vincenzo Cefaliello, direttore Produzione Bologna di RFI, Flavio Zampognaro, Responsabile Gestione Operativa e Innovazione di Metropark, e Jamil Sadegholvaad, assessore del Comune di Rimini.

Fra le principali caratteristiche del parcheggio, il controllo automatizzato e videosorvegliato degli accessi e dell’area, assistenza ai clienti in tempo reale, collegamento pedonale diretto con la stazione, colonnine di ricarica dei mezzi elettrici e alberature per la mitigazione del calore. L’investimento ammonta a 850 mila euro. Il servizio è disponibile h 24 e offre un nuovo piano tariffario. Alla sosta breve, al costo di 1.20 euro all’ora - come la sosta sulle strisce blu - e con un massimo giornaliero di 7 euro, si aggiunge l’abbonamento mensile del costo di 60 euro. Ai possessori di abbonamento ferroviario che acquisteranno l’abbonamento annuale al parcheggio è riservata una speciale tariffa ridotta pari a 25 euro al mese. Prevista anche la funzione di kiss&ride, con i primi 15 minuti di sosta gratuita per chi accompagna o accoglie i viaggiatori in partenza e in arrivo. Possibile anche prenotare e acquistare il posto auto insieme al biglietto del treno direttamente dal sito di Trenitalia. 

L’ampliamento del parcheggio è un tassello importante nel progetto di riqualificazione dell’area. "La realizzazione dell’ampliamento del parcheggio della stazione di Rimini e si inserisce fra gli obiettivi del Gruppo FS Italiane per il miglioramento dell’accessibilità delle stazioni ferroviarie, anche attraverso infrastrutture e servizi per il potenziamento dello scambio modale" si legge in un comunicato