Logo San Marino RTV

Paura a Parigi: ferite 4 persone con una mannaia. Fermati due sospetti

25 set 2020
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

In un attacco all'arma bianca nei pressi della ex redazione di Charlie Hebdo quattro persone sono state ferite. Il principale autore dell'attentato di oggi a Parigi è un pachistano di 18 anni, conosciuto dalla polizia per reati comuni. Non ha precedenti per radicalismo islamico. Con lui - riferisce la procura - è stato fermato un uomo di 33 anni il cui ruolo resta però da definire. Accanto alla fermata della metropolitana di Richard Lenoir è stata ritrovata la mannaia da cucina utilizzata oggi, secondo quanto si è appreso da fonti della polizia. A pochi metri dal luogo del ritrovamento era stato fermato oggi il secondo dei sospetti dell'attentato

Due dei feriti sono impiegati dell'agenzia di stampa Première Ligne, di cui "una grave": è quanto affermato dal giornalista della stessa agenzia di stampa, Paul Moreira, intervistato al telefono da BFM-TV,secondo cui tra i due feriti sarebbe dunque una donna. Entrambi non sarebbero comunque in pericolo di vita.

"E' agghiacciante, non avevamo ricevuto minacce", aggiunge Moreira. I giornalisti di Première ligne furono i primi a diffondere, dopo l'attentato a Charlie Hebdo, le immagini dei due killer, i fratelli Kouachi, in fuga dopo la strage. Gli abitanti della zona sono invitati a non uscire di casa. Blindati nelle scuole migliaia di ragazzi