Logo San Marino RTV

Prg: Libera attacca Canti sulla consegna del Piano Boeri in Commissione. La replica: "Strumentalizzazioni, legge rispettata"

Polemica poi sull'apertura a investitori, anche esteri, interessati a creare infrastrutture in luoghi come la Cava Antica e la Cava degli Umbri

di Mauro Torresi
19 set 2020
Nelle foto Giuseppe Morganti e il Segretario Stefano Canti
Nelle foto Giuseppe Morganti e il Segretario Stefano Canti

Lo scontro politico si riaccende sul Piano regolatore. Dopo le critiche dell'ex segretario al Territorio Augusto Michelotti indirizzate a Stefano Canti, interviene Libera. Al centro del discorso la consegna ai membri della Commissione politiche territoriali, da parte di Canti, del materiale relativo al Prg firmato Boeri. Per Giuseppe Morganti, il fatto di aver distribuito il file sta già causando fibrillazione tra i proprietari di terreni e tra chi ha interessi nel settore.

“Non vorremmo – afferma Morganti – che questa trasparenza abbia l'obiettivo di depotenziare lo studio Boeri che, invece, avrebbe consentito al territorio di rilanciarsi”. Nella sua nota, Michelotti si era soffermato su questo punto, scrivendo che la copia del Prg doveva rimanere segreta. Ma l'attuale responsabile al Territorio non ci sta. “Nessuna divulgazione o pubblicità dei contenuti del Piano”, dichiara Canti che spiega di aver indicato, nella lettera ai commissari, il divieto di circolazione delle informazioni. “Ho rispettato la legge”, prosegue il titolare del Territorio che aggiunge: “Non è scritto da nessuna parte che la politica non possa avere il materiale prima del dibattito in Consiglio. Senza elementi, non ci si può confrontare”.

Altro tema che fa discutere le forze politiche è l'autorizzazione del Congresso di Stato ad emettere un bando internazionale per investitori privati che intendano finanziare e realizzare infrastrutture pubbliche, soprattutto nel settore turistico-commerciale, in zone come la Cava Antica, la Cava degli Umbri, l'aviosuperficie di Torraccia e altre aree. Libera si dice “sorpresa” da un'iniziativa che potrebbe far diventare “alcune delle zone più belle del territorio prede di possibili investitori”. “Sono i cittadini a decidere gli interventi in luoghi pubblici – afferma Morganti – non chi ha disponibilità economiche”. “Strumentalizzazioni politiche” per il Segretario al Territorio. Canti sottolinea che gli imprenditori interessati saranno oggetto di verifica da parte di Banca Centrale e garantisce che gli interventi da realizzare saranno approfonditi con gli uffici competenti. A giorni la pubblicazione del bando.

Con la riapertura dei lavori del Consiglio, in Aula saranno trattate le modifiche al Piano regolatore, nello specifico per lo stadio di Serravalle B e lo sviluppo dell'azienda PromoPharma di Acquaviva.