Logo San Marino RTV

Finalmente Cattolica SM, doppio Rizzitelli stende l'Avezzano

Cannoni imbecca e il bomber fa doppietta: 2-0 e al 15° tentativo c'è la prima vittoria dei giallorossi, saliti a -3 dai playout.

di Riccardo Marchetti
8 dic 2019
Finalmente Cattolica SM, doppio Rizzitelli stende l'Avezzano
Finalmente Cattolica SM, doppio Rizzitelli stende l'Avezzano

Nel terzo – e più difficile – dei dentro o fuori il Cattolica SM si chiama finalmente dentro e ci mette un tempo per prendersi quella vittoria attesa 15 turni. Due gol fotocopia sull’asse Cannoni-Rizzitelli e 2-0 sull’Avezzano, che al netto dei 13 punti viene da una svolta societaria importante e si presenta al Calbi con 5 nuovi acquisti. Il successo mancava addirittura dal playout Pavia-San Marino del 12 maggio, dunque è il primo della storia dei neonati giallorossi. E arriva nella domenica più difficile, con Cascione squalificato, 5 indisponibili e Gabrielli e Fabbri fuggiti in settimana verso Savignanese e Sangiustese. C’erano premesse da disfatta, invece ecco l’aggancio alla Jesina e il -3 dai playout, perché il Tolentino impatta e si fa rosicchiare due punti.

La palma d’oro ovviamente va al solito Rizzitelli, ormai centravanti puro e salito, con la doppietta, a quota 8 gol, di cui 7 nelle ultime 5 giocate. Il protagonista occulto invece è Cannoni, ripescato dalla panca causa emergenza e autore di entrambi gli assist. All'11° s'avventa in pressing su Morales e gli fa perder palla, Rizzitelli riceve il rimbalzo, elude Brunetti e incrocia il vantaggio. Subito dopo, Stallone – pure lui tra i migliori con Som e Gasperoni – sventaglia per il tiraccio di Battistini, talmente lemme che attraversa tutta l’area e finisce con l’arrivare ancora al bomber di casa, stavolta poco rapace e intercettato da Brunetti. Il bis comunque arriva già alla mezzora: Cannoni, recupera, spacca il campo in verticale e va di nuovo a imbeccare Rizzitelli, che col destro fa copia&incolla per il secondo urrà del Calbi.

L’Avezzano prova a reagire ma è pur sempre il peggior attacco del girone e nonostante Liguori spenda 4 cambi già prima del 65° le cose non migliorano. Magri stacca da solo su punizione di Agate ma non ci mette abbastanza forza, così l’unica vera occasione arriva su una bordata da fuori di Traditi rimbalzata dalla traversa. Nel frattempo Fanti aveva evitato il knock out respingendo la botta da destra di Rizzitelli, liberatosi grazie al tirangolo con Gaiola. Il Cattolica controlla, l'Avezzano non produce e nella mezzora finale a dare un po' di pepe al tutto sono le uscite a vanvera di un Aglietti poco sicuro e sempre a rischio papera, per sua fortuna mai punito dagli spenti avanti abruzzesi.