Logo San Marino RTV

Stato di emergenza idrica: cosa prevede l'ordinanza a San Marino

23 giu 2022

Scatta da lunedì 27 giugno l'ordinanza sammarinese per fronteggiare l'emergenza idrica in territorio, causata dalle scarse precipitazioni. Siccità che colpisce anche le regioni vicine. È divieto di: innaffiare prati, orti e giardini; lavare piazzali, scale, strade private; riempire piscine; riversare acqua in cisterne e pozzi; lavare veicoli. Non si applica nel caso in cui l’attività sia svolta presso stazioni di servizio munite di impianti automatici.
Sono previste sanzioni per i trasgressori che vanno da da 150 euro fino a 2.000. Nel periodo di emergenza idrica, previste anche maggiorazioni di tariffa di 20 euro ogni metro cubo per consumi domestici che superino i 30metri cubi al mese. Durante l'emergenza, l'AASS può procedere alla riduzione delle forniture per i consumatori cosiddetti “uso diversi”. Sanzioni per gli inadempienti anche in questo caso a scalare, fino a 4 mila euro di multa.

in allegato l'Ordinanza della Segreteria di Stato al Lavoro





File allegati


Riproduzione riservata ©