Logo San Marino RTV

Targhe: verso riformulazione dell'emendamento Mulè in accordo con la maggioranza

il voto in commissione la prossima settimana. L'entrata in vigore, entro fine febbraio, con l'approvazione del "Milleproroghe". La "deroga" per San Marino, Vaticano, Svizzera e Monaco fino al 31 marzo 2021.

di Luca Salvatori
29 gen 2020
Targhe: verso riformulazione dell'emendamento Mulè in accordo con la maggioranza

Novità sul caso targhe: si va verso una riformulazione dell'emendamento del deputato di Forza Italia Mulè, con l'accordo del Governo. Lo riferisce Roberto Parodi, Segretario Frontalieri Autonomi Intemeli , che segue con attenzione la problematica visto che riguarda anche i liguri che lavorano nel Principato di Monaco. La riformulazione, condivisa con le forze di maggioranza, non cambia il senso dell'emendamento Mulè e accresce, verosimilmente, la possibilità di un sostegno più ampio e trasversale. Dopo l'eventuale approvazione dell'emendamento, prevista la prossima settimana, per l'entrata in vigore, occorrerà la conversione in legge del Milleproroghe, entro fine febbraio. Da quel momento cesseranno gli effetti del decreto sicurezza, per i mezzi condotti in Italia, da lavoratori frontalieri, con targhe di San Marino, Città del Vaticano, Svizzera e Principato di Monaco. La “deroga” resterà fino al fino al 31 marzo 2021 e nel frattempo potrà essere modificata la normativa in materia, per arrivare ad una soluzione definitiva.