Logo San Marino RTV

Alessandro Iacopini vince il Tricorniolo, seconda Barbara Carasomma

2 ago 2020
Barbara Carasomma - Alessandro Iacopini
Barbara Carasomma - Alessandro Iacopini

La solita, splendida, cornice di pubblico per la "Disfida del Tricorniolo", gara di Tiro con la Balestra Antica all'Italiana. In Cava dei Balestrieri, alla presenza delle autorità sammarinesi e dell'ambasciatore d'Italia a San Marino Guido Cerboni, una serata all'insegna dello spettacolo e delle emozioni con i balestrieri di San Marino, Lucca e per la prima volta, la compagnia di Porta San Marco di Pisa.

Trenta tiratori, i migliori 10 di ogni città e la bella sorpresa rappresentata da Barbara Carasomma, in gara con la Compagnia dei balestrieri di Lucca  per contendersi il famoso Tricorniolo, bersaglio unico nel suo genere, tre tronchi di legno sovrapposti per una profondità di 80 centimetri e particolarmente difficile da colpire. Il pubblico, attento ed appassionato, ha seguito lo svolgersi di un Palio bello, avvincente ed estremamente combattuto. Ad anticipare il verdetto della gara, il suggestivo spettacolo dei musici e sbandieratori della Federazione Sammarinese   e poi l'esito della Disfida, dove non sono mancate le sorprese. Non è stata serata per i balestrieri sammarinesi, fuori dal podio del Tricorniolo mentre rimarrà una gara da ricordare a lungo per Barbara Carasomma. Per la prima volta in Cava dei Balestrieri, ha conquistato il secondo posto assoluto. Ad aggiudicarsi la Disfida del Tricorniolo è stato messer Alessandro Iacopini. Un tiro perfetto al centro del bersaglio ha regalato la prima storica vittoria alla Compagnia dei Balestrieri di Porta San Marco di Pisa.