Logo San Marino RTV

Dion Smith vince la Coppa Sabatini

17 set 2020
Dion Smith vince la Coppa Sabatini

Dion Smith, dalla lontana Nuova Zelanda, vince la Coppa Sabatini e succede nell'albo doro al bielorusso Lutsenko. La nuova edizione di questa corsa, seconda e ultima prova del Challenge  dedicato alla memoria di Alfredo Martini, si risolve con una volatona che premia appunto il neozelandese davanti all'azzurro Pasqualon e al bielorusso Riaubushenko. Il vincitore, già in vista col sesto posto alla Sanremo, ha costruito la sua affermazione grazie al prezioso lavoro della Mitchelton Scott che specie nel finale ha impedito azioni di contropiede compattando e lanciando il gruppo verso lo sprint.

Unica fuga di giornata quella di otto temerari tra cui l'italiano Giovanni Carboni era cominciata dopo soli 40 km per poi svanire quando i giochi sono entrati nel vivo. Negli ultimi 3 km funziona la Mitchelton Scott nel tenere alto il ritmo sullo strappo che conduceva all'arrivo impedendo a tutti gli altri concorrenti di farsi venire qualsiasi tipo di idea. Lo sprint ha fatto premiato Smith che ha anticipato Andrea Pasqualon. Jacopo Mosca, oggi in gara con la maglia della Nazionale, è quarto. Bene anche l'altro azzurro Conci e il giovane Covi. Percorso indurito nella prima parte per questa Coppa Sabatini, giunta all’edizione 68 e con una distanza che torna dopo quasi un decennio a superare quota 200 km. Rispetto alle edizioni precedenti nel circuito da ripetere 7 volte oltre alla salita di Terricciola è stato inserito il Muro di Peccioli.