Logo San Marino RTV

Cala la raccolta bancaria, BCSM : "Dopo il CIS, tiene la fiducia dei consumatori"

Emesso il Bollettino relativo al III trimestre 2019

16 gen 2020
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Un quadro temporale condizionato dalle vicende di Banca Cis, nel pieno del processo di risoluzione dell'Istituto e che Banca Centrale torna a ripercorrere con una disamina dettagliata per tempi e risultati.

Una prima risultanza si evidenzia già nella sintesi dell'ampio rapporto quando Banca Centrale rileva “l'assenza di segnali di instabilità che la gestione di una crisi come quella di Banca CIS avrebbe potuto determinare in termini di fiducia dei consumatori”.

Ricorda cambiamenti nel quadro normativo che via del Voltone definisce di “primaria rilevanza per il sistema bancario tutto, a partire proprio dal dispositivo sugli interventi urgenti a tutela della stabilità del sistema finanziario, con la creazione del veicolo pubblico a garanzia dei fondi pensione".

Prendendo in considerazione solo alcuni degli indicatori segnalati nel rapporto: mentre continua a calare la raccolta totale (5 miliardi 416 milioni, con un -1,6%), segnala una decremento del 2,3% la raccolta del risparmio (3 miliardi 725 milioni) con un decremento di 86 milioni sul trimestre precedente, interamente derivato dal trasferimento da Banca Nazionale Sammarinese al suddetto Veicolo Pubblico “delle passività riconducibili al fondo di accantonamento Gestione pensioni e a Fondiss a fronte – spiega Banca Centrale – del conferimento di rapporti giuridici attivi della medesima banca”.

Diminuiscono (di 97 milioni di euro) gli impieghi lordi verso la clientela, ancora, principalmente per la cessione dei crediti non performanti al Veicolo Pubblico, con le sofferenze che si attestano a 700 milioni, in crescita di 123 milioni.

Il patrimonio netto del sistema bancario si attesta a 236 milioni, ai aumento di 65 milioni, per le “rilevazioni contabili – spiega Banca Centrale – degli effetti derivati dalla rimozione del deficit provvisorio dell'istituto in amministrazione straordinaria e della ricapitalizzazione intervenuta, parzialmente compensate dall'incremento della perdita netta di periodo registrata dal resto del sistema”.


Vai al bollettino integrale pubblicato da Bcsm