Logo San Marino RTV

Gubbio-Fano 1-1

Le due squadre si prendono un tempo a testa: a Cesaretti risponde il rigore di Barbuti.

di Riccardo Marchetti
15 set 2019
Gubbio-Fano
Gubbio-Fano

Controllare il gioco per un tempo non basta né al Gubbio né al Fano, così al Barbetti esce un 1-1 che lascia entrambe senza vittorie e nei bassifondi. Prima frazione soprattutto degli umbri che in avvio attaccano a testa bassa: al via Sbaffo mette in area, dove Bacchetti liscia e Cesaretti scarica sull'attento Viscovo. Tocca quindi a De Silvestro che prima imbecca su punizione per l'inzuccata appena alta di Cesaretti e poi prova a inventarsi una rovesciata efficace solo nelle intenzioni. Tutto ciò nei 10' iniziali, in chiusura dei quali c'è il primo segno fanese: Kanis rientra sul mancino e calcia a giro, Zanellati – che Guidi alterna ancora una volta a Ravaglia – respinge. Kanis si conferma il più attivo dei suoi servendo d'esterno Barbuti, troppo in ritardo per presentarsi solo davanti al portiere. E sul ribaltamento c'è il vantaggio rossoblu: Sbaffo da fermo per Cesaretti, libero di prendere la mira di testa e insaccare con la sponda del palo. Cesaretti che, in chiusura di tempo, si fa rifinitore per Malaccari, il cui tentativo viene rimpallato dall'attento Gatti.

Nell'intervallo Fontana stravolge la mediana inserendo Marino e Parlati per Sapone e Paolini e la gara cambia volto. Il Fano ora spinge e le azioni più pericolose passano ancora dai piedi di Kanis: sul suo suggerimento Barbuti è rimpallato dall'uscita di Zanellati, mentre sul suo corner Tofanari prende il tempo a tutti e centra la traversa in incornata. Quindi traversone di De Vito proprio per Kanis, perfetto nel controllo ma sciupone nella conclusione ravvicinata. Nell'unica sortita umbra Di Sabatino sbroglia la possibile matassa sull'imbucata di Munoz, dopodiché arriva il pari. Di Francesco va in verticale per Barbuti che allunga su Konate, supera Zanellati e lo induce all'arpionamento da rigore, da lui stesso trasformato. Copione quasi identico quando Konate sbaglia l'appoggio per Munoz e avvia la fuga di Di Francesco, stavolta però l'uscita di Zanellati è impeccabile. Prima del recupero il Fano ha un'ultima occasione con Parlati, il cui tentativo dal limite finisce alto e sancisce l'ennesima X in campionato delle due contendenti.